Bici da corsa professionale Pinarello Razha Campagnolo: scheda tecnica e recensioni

pinarello razha recensioni scheda tecnica

Pinarello Razha campagnolo veloce ruote most linx tg. 51 è una bici da corsa professionale realizzata dalla Cicli Pinarello S.p.A., una ditta trevigiana produttrice di telai per bici da corsa tra le migliori e più rinomate d’Italia e con una storia tutta da scoprire che parte dalla fine degli anni quaranta del novecento e arriva fino all’attuale 2019, passando per secoli di innovazioni e grandi collaborazioni che l’hanno resa sempre più prestigiosa.

Il modello discusso è disponibile all’acquisto su Amazon tramite rivenditori autorizzati a partire da 2.899,00 euro e in diverse varianti di colore e taglia.

PINARELLO BICICLETTA DA CORSA RAZHA CAMPAGNOLO VELOCE RUOTE MOST LINX TG. 51
Prezzo: --
1 Nuovi da EUR 2.899,000 Usati

Perché acquistare una bici da corsa professionale?

Se si è appassionato di pedalate e anche semplicemente di passeggiate estive in bicicletta, prima o poi verrà di sicuro la tentazione di acquistare una bicicletta da corsa; l’unico freno a questa propulsione è il prezzo d’acquisto di queste, che spesso di aggira tra le migliaia di euro e per una cifra così esorbitante spesso si vorrebbe essere ben consapevoli di ciò che si sta comprando.

Telai, componenti e accessori vari di cui probabilmente non si era nemmeno a conoscenza, cominciano ad essere le differenze principali tra i migliori modelli in circolazione delle case produttrici più famose e si finisce per essere in grossa difficoltà su come fare la propria scelta. Il testo che segue nasce col proposito di fornire le informazioni principali (soprattutto su un modello) adatte ed utili soprattutto per coloro che sono alle prime armi ma non vedono l’ora di passare ai livelli successivi e, perché no, diventare dei professionisti.

Prima di tutto occorre conoscere bene a cosa può essere utile una bicicletta da corsa e se quindi è adatta alle nostre necessità. Esse possono essere acquistate e utilizzate tranquillamente sia per percorrere brevi distanze durante le calde giornate estive che per migliaia di km con le competizioni sportive più importanti, sia dai granfondisti che amano i passi alpini che per coloro che amano fare il tragitto quotidiano casa-lavoro in tranquillità e senza preoccuparsi del traffico. Insomma, che si voglia fare un viaggio in bicicletta o altro, una bici da corsa è perfetta!

La Pinarello S.p.A. e la sua storia

La ditta nasce alla fine degli anni quaranta del novecento grazie all’idea di Giovanni Pinarello e di suo fratello Carlo Pinarello nella località di Catena di Villorba. All’inizio della loro attività, i due soci si occupavano solo di produrre biciclette da passeggio e collaboravano con ditte esterne per quanto riguarda il rifornimento anche di bici da corsa.

Dunque, la società Pinarello nasce come un’azienda artigianale dedicata unicamente alla produzione; è infatti solo nel 1952 che viene aperto da Carlo e Giovanni un negozio nella città di Treviso, in modo da riuscire ad allargare la gamma di clienti della loro azienda ed essere più presenti sul territorio, sfruttando anche il fatto che di negozi simili all’epoca ce ne fossero pochi o addirittura nessuno.

Proprio dopo questo allargamento, la Pinarello riesce a reclutare i primi clienti: la squadra ciclista locale Padovani comincia a rifornirsi di biciclette dai due fratelli e via via la società riesce ad inserirsi nel mondo del ciclismo professionale, offrendo i propri servizi a squadre come la Mainetti e Jollj Ceramica, consegnando a quest’ultima la bici che permise a Fausto Bertoglio di vincere il Giro d’Italia del 1975.

Altri successi della ormai prestigiosa azienda produttrice di biciclette furono la costruzione della bici utilizzata da Jan Ulrich nel Tour de France 1997, quella su cui Bradley Wiggins salì per battere il record dell’ora e altre numerose produzioni per campioni come Lucien Van Impe, Miguel Indurain, Mario Cipollini, Franco Chioccioli, Ivan Basso, Alejandro Valverde, Chris Froome, ecc…

Scheda tecnica Pinarello Razha (ruote most linx tg. 51)

Si tratta di una bicicletta professionale tra le migliori in circolazione e inserita in tutte le classifiche dell’anno in corso (2019) riguardanti la top ten delle bici da corsa realizzate dalla Cicli Pinarello S.p.A. e non solo.

PINARELLO BICICLETTA DA CORSA RAZHA CAMPAGNOLO VELOCE RUOTE MOST LINX TG. 51
Prezzo: --
1 Nuovi da EUR 2.899,000 Usati
  • Questo prodotto di taglio professionale presenta un telaio full carbon, asimmetrico monoscocca, potente e rigidissimo, perfetto sia per i granfondisti, che per tutti gli amatori e gli aspiranti futuri campioni.
  • Il modello Pinarello Razha in discussione ha il tubo obliquo poderoso ed il movimento centrale con PRESSFIT 30, in modo da riuscire a sprigionare il massimo della potenza attraverso la forza esercitata sui pedali da chi la utilizza. Inoltre, questa Pinarello Razha campagnolo veloce ruote most linx tg. 51 è caratterizzata da Drop-in bearing System, un sistema garanzia di sicurezza anche nelle curve più strette, impegnative e pericolose.
  • Infine, tale bicicletta da corsa realizzata dalla casa produttrice trevigiana negli ultimi anni, è disponibile col telaio in quattro colorazioni nuove e diverse e in sette misure differenti in modo da poter scegliere e acquistare il modello perfetto per i propri gusti e anche per le proprie necessità, sempre a partire da 2.899,00 € e sempre su Amazon.

Perché acquistare il modello Pinarello Razha

Basta cercare un po’ in giro per il web la dicitura Pinarello Razha campagnolo veloce ruote most linx tg. 51, per rendersi conto che è una delle migliori bici in carbonio del 2019 ed è consigliata da tutte le guide d’acquisto e da tutti i professionisti ed esperti del settore, soprattutto per cominciare ad allenarsi e prepararsi per passare da amatori a grandi campioni del ciclismo.

Il principale vantaggio di questa bici da corsa professionale Pinarello Razha consiste infatti nell’essere una semi-pro perfetta per sperimentare un nuovo stile di pedalata con un materiale tecnico ottimale e senza precedenti, realizzato dall’omonima casa produttrice trevigiana.

Nonostante questo però ciò che spaventa i compratori è spesso il prezzo d’acquisto molto alto, anche se tale aspetto non dovrebbe stupire vista l’alta qualità dei materiali con cui è realizzata la bici e considerando anche che si tratta di un modello da corsa comunque professionale.

Pinarello Razha campagnolo veloce ruote most linx tg. 51 è infine classificata con un voto tra il nove e il dieci dagli estimatori di ciclismo, in quanto garantisce prestazioni ottimali e una semplicità nell’utilizzo e nel trasporto dovuta soprattutto alla sua leggerezza costruttiva, sua caratteristica principale e più apprezzata.

Caratteristiche e descrizione della Pinarello Razha campagnolo

Come già accennato, Pinarello Razha campagnolo veloce ruote most linx tg. 51 è una bici da corsa professionale perfetta soprattutto per chi si approccia a questa disciplina e ambisce a diventare però un grande campione.

In primis, infatti, il carbonio con cui è stato realizzato il telaio dalla casa produttrice trevigiana conferisce alla fattura una certa rigidità che si riflette tutta nell’energia emanata dalla pedalata: non c’è dunque dispersione di forza e, anzi, è possibile raggiungere prestazioni altamente performanti alzandosi sui pedali e dando uno sprint.

La descrizione delle bici da corsa professionali parte dalla discussione sulla realizzazione del telaio in quanto esso rappresenta la parte principale nella costruzione di queste tipologie di biciclette, determinando la posizione in cui bisogna sedersi e dunque il conseguente comfort durante la pedalata.

PINARELLO BICICLETTA DA CORSA RAZHA CAMPAGNOLO VELOCE RUOTE MOST LINX TG. 51
Prezzo: --
1 Nuovi da EUR 2.899,000 Usati

Ultimamente il carbonio è il materiale più utilizzato, consigliato e acquistato in quanto il titanio è un metallo molto costoso e spesso preferito solo dai ciclisti maggiormente esigenti, mentre l’acciaio risulta ormai troppo pesante rispetto alle altre alternative in circolazione (come anche il semplice alluminio).

Il carbonio, e in generale i materiali compositi, riescono invece a creare la giusta combinazione tra leggerezza, costo e resistenza e a garantire a chi produce le bici e a chi le utilizza un risultato più che soddisfacente.

Seconda caratteristica accennata e molto importante è l’asimmetria (sempre riguardante il telaio), dettaglio che regala a chi utilizza la bici da corsa professionale un’esperienza senza precedenti, con un’aerodinamicità migliorata, elevata potenza, grande velocità e aderenza in curva ottimale (garantita anche dal sistema di sicurezza Drop-in bearing System).

Insomma, utilizzare Pinarello Razha campagnolo veloce ruote most linx tg. 51 per iniziare la propria scalata verso i successi e podi del grande ciclismo, sembra essere la scelta migliore che si possa fare.